Arrivo a Santiago de Compostela.

Una parola per descrivere il tutto : EMOZIONANTE, si perché quando ci si approccia verso l’obbiettivo da raggiunge, in questo caso Santiago de Compostela si percepisce un certo entusiasmo nei volti delle persone. Infatti gli ultimi 100 km sono stati veramente suggestivi. Tutti che salutano augurando buon camino, centinaia di albergue de peregrinos ristoranti con menu per i pellegrini, tutto molto ben organizzato. Era un pomeriggio soleggiato con una piacevole temperatura entrai nella parte storica di Santiago con la pelle d’oca!! Quando raggiunsi la piazza della cattedrale mi scese  una lacrima dall’emozione anche se alla mia destinazione finale mancavano più di 1000 km. Sul piazzale ricordo ancora in modo nitido ragazzi che si abbracciavano, gente che piangeva dalla gioia, ognuno con la propria storia, ognuno fiero di aver portato a termine un avventura, uno sforzo fisico impegnativo, ma soprattutto aver aperto la propria anima alla spiritualità concetto  base di questa esperienza che consiglio vivamente a tutti anche se in questi giorni inflazionata da l’ innumerevole quantità di persone.

Piazzale della Cattedrale di Santiago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *