Burgos e la sua imponente cattedrale.

Quando arrivai a Burgos notai subito con piacere che avrei potuto appoggiarmi all’ albergue  municipal, struttura gestita da volontari che ospita i pellegrini ad un prezzo irrisorio, 5 Euro. Entrando nel gigantesco atrio, una rastrelliera  per poter parcheggiare almeno 15 biciclette al riparo dalle intemperie. Nei quattro piani promiscui per uomini e donne, camerate da 20 persone con all’  interno il proprio bagno ed uno spazio con  un tavolo per poter far conoscenza con le altre persone provenienti da tutto il mondo , ma principalmente europei. Ogni singolo letto aveva a fianco una presa elettrica per poter ricaricare il proprio telefono, ma il consiglio che mi preme più di tutti darvi è di portare con se i tappi per le orecchie. Incredibile, in tutti i dormitori ho sempre diviso la stanza con qualcuno che russava pesantemente!!!! Un incubo, alcune volte ho dovuto lanciare cuscini addosso alle persone per calmare il volume del sospiro nasale tanto che sembrava segassero una pianta.

cof

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *