In direzione Lugo e Ponferrada.

Lasciare Santiago de Compostela  è stata dura, anche perché i genitori di Jaun e Manuel , che incontrai per puro caso, mi riconobbero dalle foto prese insieme ai figli.  Aspettai il loro arrivo nel piazzale della cattedrale insieme ai genitori,  perché  l’ultima parte del sentiero è  molto impegnativa e montagnosa e richiede più tempo. Quando arrivarono, già  all’ imbrunire, fu una festa!!! Foto, abbracci,  sembrava avessero raggiunto un impresa secolare, però fu dopo che celebrammo al tavolo, bevendo e mangiando, il tutto offerto da loro. Grazie ! La zona di  Ponferrada è la più montuosa di tutto il cammino francese, ma come ben si sa, anche le più soddisfacente. Fu qui che incontrai  l’ unica pioggia durante tutti i miei 40 giorni di viaggio, tra l’altro neanche fastidiosa ma rinfrescante. L’unico dettaglio sono stati i guanti che indossai molto volentieri, ma per il resto bellissimi  paesaggi di colore verde intenso. Insomma una figata…… io la bici e la natura. Un altro bellissimo ricordo fu quello di percorrere il cammino in senso contrario permettendomi di guardare le centinaia di pellegrini negl’ occhi.

cof

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *