In direzione Lugo e Ponferrada.

Lasciare Santiago de Compostela  è stata dura, anche perché i genitori di Jaun e Manuel , che incontrai per puro caso, mi riconobbero dalle foto prese insieme ai figli.  Aspettai il loro arrivo nel piazzale della cattedrale insieme ai genitori,  perché  l’ultima parte del sentiero è  molto impegnativa e montagnosa e richiede più tempo. Quando arrivarono, già  all’ imbrunire, fu una festa!!! Foto, abbracci,  sembrava avessero raggiunto un impresa secolare, però fu dopo che celebrammo al tavolo, bevendo e mangiando, il tutto offerto da loro. Grazie ! La zona di  Ponferrada è la più montuosa di tutto il cammino francese, ma come ben si sa, anche le più soddisfacente. Fu qui che incontrai  l’ unica pioggia durante tutti i miei 40 giorni di viaggio, tra l’altro neanche fastidiosa ma rinfrescante. L’unico dettaglio sono stati i guanti che indossai molto volentieri, ma per il resto bellissimi  paesaggi di colore verde intenso. Insomma una figata…… io la bici e la natura. Un altro bellissimo ricordo fu quello di percorrere il cammino in senso contrario permettendomi di guardare le centinaia di pellegrini negl’ occhi.

cof

Lascia un commento